furbetti del cartellino

Furbetti o criminali del cartellino?


furbetti del cartellino

Furbetto indica chi sa trarre vantaggi dalle situazioni agendo con prontezza, intuizione e senso pratico, mentre criminale indica chi è colpevole di gravi delitti o manifesta delle tendenze pericolosamente antisociali, una persona senza scrupoli, che fa male il suo lavoro: quel medico è un criminale (la definizione cade a fagiolo).
Cinquantacinque ordinanze di custodia cautelare e novantaquattro indagati, tutti dipendenti dell’ospedale Loreto Mare di Napoli (Napoli, come Torino, Milano, Roma o qualsiasi altra città).
C’era chi usciva per giocare a tennis, chi per fare shopping, chi addirittura faceva lo chef in una struttura alberghiera.

L’indagine è durata due anni, migliaia gli episodi di assenteismo.
Imputazione?
Truffa ai danni di Ente pubblico e falsa attestazione di presenza.

Tutto qui?
Ma quei pazienti che hanno aspettato ore e ore nel pronto soccorso, chi ha aspettato mesi per una visita o chi peggio ancora non è riuscito ad arrivare vivo alla visita non merita giustizia?

Ricordate il vigile di San Remo che timbrava il cartellino in mutande?
Adesso ha un negozietto e tira a campare, come diceva in un’intervista, lamentandosi per aver perso lavoro e casa per una leggerezza.

L’indignazione per questi, e per tanti altri criminali del cartellino, non deve limitarsi alla lettura della notizia, all’assuefazione, al credere furbi questi ladri delle nostre ore di vita, altrimenti questo paese sprofonderà sempre più nella crisi economica e di valori.

s.b.

Furbetti o criminali del cartellino?ultima modifica: 2017-02-24T19:17:54+00:00da sabrinalibri
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*