Magdalene

Magdalene: storia di donne nell’Irlanda cattolica


Magdalene

La recente scoperta di una fossa comune con i resti di centinaia di bambini, scoperta in un ex orfanatrofio cattolico in Irlanda, riporta alla mente un film-denuncia del 2002: Magdalene.

I conventi Magdalene erano gestiti dalle Sorelle della Misericordia per conto della Chiesa cattolica e ospitavano ragazze imprigionate e costrette a lavorare nelle lavanderie per espiare i propri peccati, peccati come essere una madre nubile, essere troppo bella, troppo brutta o troppo intelligente.

Migliaia di donne vivevano e morivano lì dentro, l’ultimo è stato chiuso soltanto nel 1996.

Il film racconta la storia di quattro giovani vittime che sperimentano sulla loro pelle l’emarginazione dalla società e i soprusi perpetrati dai rappresentanti religiosi.

Una dopo l’altra le ragazze tenteranno, con esiti diversi, la via della fuga denunciando quanto hanno dovuto subire nel corso degli anni.

locandina
Magdalene
Regia: Peter Mullan.
Con Anne-Marie Duff, Dorothy Duffy, Geraldine McEwan, Nora-Jane Noone.
Anno: 2002

Case Magdalene
Le Case Magdalene sorsero in Irlanda nel XIX secolo con lo scopo di riabilitare le prostitute. Ben presto, questi ricoveri, furono trasformati in istituti che accoglievano donne ritenute immorali a causa della loro condotta in contrasto con i pregiudizi della società.

Magdalene: storia di donne nell’Irlanda cattolicaultima modifica: 2017-03-05T17:30:11+00:00da sabrinalibri
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*